Le novità del Superbonus dopo la conversione in Legge del Decreto Rilancio

Pochi giorni fa, il decreto Rilancio è stato convertito in Legge e con esso sono stati approvati alcuni emendamenti riguardanti Ecobonus e Sismabonus potenziati al 110%.
Tuttavia, senza farsi prendere da facili illusioni, è ancora tutto in alto mare e la nebbia oscura la vista, perché mancano i dettagli contenuti nelle norme attuative, per le quali si attende la clemenza dell’Agenzia delle Entrate.

Ma andiamo per ordine e cerchiamo di fare chiarezza almeno sulle ultime decisioni appena sfornate dal Governo, per avere un quadro quasi completo del Ecobonus 110 che tanto materiale ha dato, se non altro per far scrivere e parlare di sé.

Seconde case e villette a schiera: novità e conferme del Superbonus

Confermata l’estensione del superbonus alle seconde case, così come previsto da un emendamento al decreto Rilancio, escludendo  le abitazioni di tipo signorile, ville e castelli rientranti nelle categorie catastali A1, A8 e A9.
Ogni beneficiario più accedere al Superbonus per un massimo di due unità abitative oltre agli interventi sul condominio.

Si estende il beneficio anche alle villette a schiera.

Superbonus 110 e nuovi limiti di spesa

Nella conversione in legge del decreto, sono state ridotte le soglie di spesa con una differenziazione in funzione della tipologia di edificio preso in considerazione.
I nuovi tetti di spesa sono:

– 50.000 euro in riferimento a edifici unifamiliari;
– 40.000 euro per gli edifici condominiali fino a 8 unità familiari;
– 30.000 euro per gli edifici più grandi.

In caso di edifici condominiali, l’importo deve essere moltiplicato per il numero delle unità immobiliari facenti parte dello stabile.

Demolizione e ricostruzione e altre novità

Una novità dalla conversione in legge del decreto Rilancio è l’introduzione della possibilità di fruire del superbonus anche in caso di demolizione e ricostruzione di un edificio.
Altre novità sono, l’inclusione degli impianti collettori solari tra gli interventi per la climatizzazione invernale.

Si estende la platea dei beneficiari

Sono ammessi al superbonus 110% anche le Onlus, le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale, le associazioni e società sportive dilettantistiche per gli interventi eseguiti sugli spogliatoi.

Superbonus 110 e coibentazione del tetto

Non solo superfici orizzontali e verticali ma anche quelle inclinate: qualsiasi tipo di tetto può essere sottoposto a interventi di isolamento termico previsti per l’accesso al Superbonus.

Se l’immobile è sottoposto a vincolo paesaggistico?

Nei centri storici italiani, laddove i lavori fondamentali per accedere al Bonus non sono possibili a causa del vincolo paesaggistico, è comunque ammesso il superbonus con altri tipi di interventi purché consentano di migliorare l’efficienza energetica di due classi.

Lascia un commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.